Il Maestro del Palio 2009

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nata Rampazzo

Nato a Torino, dove ha studiato scenografia all’Accademia Albertina di Belle Arti (dal 1975 al 1980), allievo di Ottavio Coffano e Francesco Poli, ed è stato assistente di Francesco Franco (tecniche grafiche, 1979-1980). Per tre anni ha seguito lezioni di filosofia e teoria della comunicazione alla Sorbona di Parigi, dove risiede da trent’anni. È direttore creativo di Rampazzo & Associes, società che ha creato nel 1983 e che è specializzata nella realizzazione editoriale grafica e per il web. Nel 1993 ha fondato le Éditions Mille et Une Nuits, nel 1999 le Éditions des Falaises e, nel 2005, assieme a Pascal Bruchner, André Glucksmann e Michel Taubmann la rivista di cultura politica Le meilleur des mondes. Collabora regolarmente con la rivista Media. Consulente editoriale delle Éditions de La
Martinière (1992- 2000), ne ha curato i siti e la corporate identity. Ha disegnato e concepito diversi periodici tra cui L’Express, Challenges, La Vie, Le Point, Le Nouvel Observateur, di cui ha realizzato anche il sito, il settimanale della svizzera francese L’Hebdo, i mensili Le magazin littéraire, Alternative économiques, Senso, Cahiers du Cinema, Série Limitée, Vocable, Epok, l’edizione stampata e on line del mensile Books… Suoi anche i progetti del quotidiano France-Soir, dei giornali del Groupe Centre France (La Montagne, Le Berry Républicain, Le Populaire du Centre e Le Journal du Centre), La Provence, La Voix du Nord, Direct Soir, La Croix e il rifacimento di Liberation nel 2008. È autore di due documentari per la televisione francese Ernest rescapé d’Auschwitz, e Bella Ciao. Ha illustrato i volumi Rêve de sucre (Hachette) e Le tour du monde en 80 jours (Éditions Nathan) e realizzato più di trecento illustrazioni per le copertine delle Éditions Mille et Une Nuits e altre centinaia per i più grandi editori francesi: Hachette, Calmann-Lévy, Belin, Chêne, Arte, Flammarion.

Ha curato la corporate identity di: Total, Cité des sciences et de l’industrie, Moêt-Chandon, Ernest & Young, Ugc, Michelin e la linea editoriale dei Giochi Olimpici di Albertville nel 1992.